Next

Apocrifo

«agg. e s. m. [dal lat. tardo apocrphus, gr. ἀπόκρυϕος «occulto, segreto», der. di ἀποκρύπτω «nascondere»]. – Di libro, scritto, o documento non autentico, non genuino. In partic., libri a. (o semplicem. apocrifi), Vangeli a., quelli che la Chiesa cattolica esclude dal canone delle Sacre Scritture, in quanto non ne riconosce l’ispirazione divina...»

Continua a leggere la voce "Apocrifo" da Treccani.it

Approfondisci leggendo le voci dal testo Alberto Melloni (a cura di), Dizionario del sapere storico religioso del Novecento, Bologna: Il mulino, 2010:

Apocrifi e pseudoepigrafi dell’Antico Testamento, di James H. Charlesworth 

Apocrifi e pseudoepigrafi del Nuovo Testamento, di Pierluigi Piovanelli