Tolleranza religiosa

Contenuti correlati a "Tolleranza religiosa"

Casa delle religioni

Il presidente della Repubblica tedesca inaugura i nuovi spazi della Casa delle religioni

 

«Un simbolo per tutta la Germania». Vi sono ospitate e dialogano le comunità di cristiani, ebrei e musulmani, induisti, buddisti e bahai, nonché aleviti, yazidi e umanisti
Il Presidente federale della Germania Frank-Walter Steinmeier ha inaugurato nei giorni scorsi le nuove sale della "Casa delle religioni" di Hannover. «Questa casa è il simbolo di una Germania diversa, aperta e tollerante», ha detto Steinmeier durante la cerimonia davanti a circa 200 invitati. «Brilla al di là di Hannover, perché riflette una diversità religiosa che abbiamo non solo nelle grandi città tedesche, ma anche nelle zone rurali da molto tempo». Il primo ministro della Bassa Sassonia Stephan Weil (Spd) ha dichiarato che il centro è «un ornamento per la città e la regione e qualcosa di cui lo Stato è orgoglioso».

 

Continua a leggere su riforma.it...
 

 

Data: 30 Novembre 2022

Reasons for our hope

Reasons for our hope. Le ragioni della nostra speranza

 

Il PISAI è lieto di far conoscere il progetto Reasons For Our Hope / Le ragioni della nostra speranza, realizzato dal McGrath Institute for Church Life della Notre Dame University e dalla Fondazione Oasis per migliorare la comprensione fra cristiani e musulmani.
Il progetto parte dalla doppia premessa che molti musulmani siano insoddisfatti della conoscenza superficiale che hanno dei cristiani e che i cristiani, prendendo sul serio le domande dei musulmani, possano raggiungere una più profonda consapevolezza della loro fede.
A tal fine, vengono proposti dei brevi video, in diverse lingue, pensati per un pubblico musulmano, con i quali si cerca di illustrare le ragioni del perché molti cristiani che hanno studiato e apprezzano la ricca tradizione spirituale dell’Islam continuano a sentirsi profondamente cristiani.

 

Continua a leggere su pisai.it...
 

Data: 23 Novembre 2022

FOREVER TIBET

FOREVER TIBET

 

Oltre sessant’anni dopo la fuga dal Tibet occupato dell’uomo più ricercato della Cina, il film di Jean-Paul Mertinez rivela la storia del viaggio del Dalai Lama verso l’esilio, raccontata con le sue stesse parole e grazie all’accesso esclusivo al diario privato, finora sconosciuto, di Har Mander Singh, l’ufficiale indiano che lo condusse in salvo.

 

Scopri gli appuntamenti su unionebuddhistaitaliana.it...
 

 

Data: 09 Novembre 2022

L'Islam in Cina

2h 30'

Il kit formativo L'Islam in Cina è stato realizzato grazie al contributo di Amina El Ganadi, student fellow presso Fscire, membro dell’équipe impegnato a sviluppare il cantiere di ricerca Plorabunt – Martirologio degli oranti.

Data: 03 Novembre 2022

A Colonia il muezzin chiamerà alla preghiera

A Colonia il muezzin potrà chiamare alla preghiera una volta alla settimana

 

Per la prima volta, dopo una lunga attesa, nella moschea centrale di Colonia, in Germania, ha suonato il richiamo alla preghiera attraverso gli altoparlanti venerdì 14 ottobre 2022.
Il richiamo alla preghiera, noto in arabo come Azan o Adhan, sarà effettuato nell'ambito di un progetto pilota della durata di due anni. In base all'accordo, circa 35 moschee di Colonia saranno autorizzate a chiamare alla preghiera per un massimo di cinque minuti il venerdì tra mezzogiorno e le 15.00.
Il progetto è stato avviato da Henriette Reeker, sindaca di Colonia, che in precedenza aveva dichiarato che «Colonia è la città della libertà (religiosa) e della diversità. Chi arriva alla stazione centrale viene accolto dalla cattedrale e accompagnato dalle campane della chiesa. Molti residenti di Colonia sono musulmani. Permettere la chiamata del muezzin per me è un segno di rispetto».

 

Continua a leggere su riforma.it...
 

 

Data: 19 Ottobre 2022

Regno Unito, Leicester brucia

Regno Unito, Leicester brucia (e con lei il multiculturalismo)

 

Violenti scontri nel centro della città inglese tra indù e musulmani. Le rivolte si allargano in altre città, e la gente ha paura di uscire di casa. Così l'Inghilterra ha "importato" le divisioni religiose da India e Pakistan
Un tranquillo weekend di paura. Sotto i colpi delle violenze tra la comunità indù e quella musulmana la città di Leicester – cuore dell’Inghilterra centrale e celebre per l’incredibile titolo di Premier League vinto nel 2016 con Claudio Ranieri – è stata data alle fiamme. A surriscaldare l’atmosfera è stato un match di cricket tra India e Pakistan, anche se in molti vedono dietro lo scoppio delle ostilità profonde divisione maturate nel corso degli anni.

 

Continua a leggere su tempi.it...
 

 

Data: 28 Settembre 2022

A Parigi un giardino della memoria

Inaugurato a Parigi un giardino in memoria del “Massacro di San Bartolomeo”

 

Quest'anno ricorre il 450° anniversario del massacro di San Bartolomeo. Il 24 agosto 1572, migliaia di protestanti furono uccisi a Parigi e in altre città francesi nei giorni successivi. Uomini, donne e bambini furono cacciati, torturati, uccisi e i loro corpi gettati nella Senna come vittime del fanatismo religioso.
Si stima che quasi 3.000 persone siano state uccise a Parigi e fino a 10.000 in tutta la Francia.
A 450 anni dalla tragedia, Parigi ha deciso di rendere omaggio alle vittime inaugurando un giardino commemorativo di San Bartolomeo venerdì 16 settembre. Si trova nel cuore di Parigi, dove tutto è cominciato, di fronte alla chiesa di Saint-Germain-L'Auxerrois, vicino al Louvre, nel 1° arrondissement.

 

Continua a leggere su riforma.it...
 

Data: 21 Settembre 2022

La propaganda jihadista in Benin

In Benin la crisi climatica aiuta la propaganda jihadista

 

Oltre che nel Sahel, in Africa i jihadisti si stanno radicando anche nei paesi della costa occidentale. In Benin la situazione è particolarmente difficile: alla presenza dei miliziani a nord si aggiunge la crisi climatica che sta causando la scomparsa di terre fertili e risorse idriche, con violenti scontri tra allevatori e agricoltori. In questo contesto la propaganda estremista prende sempre più piede, mentre tra la popolazione si diffonde anche la cultura del sospetto.

 

Guarda il video su internazionale.it...
 

Data: 03 Agosto 2022

L'approccio intersezionale in Italia

L'approccio intersezionale in Italia. Risultati di ricerca dal progetto Ingrid

 

Il gruppo di ricerca del Centro per le Scienze Religiose della Fondazione Bruno Kessler (ISR-FBK) presentano al pubblico i risultati dell’indagine sull’approccio intersezionale in Italia condotta entro il progetto europeo INGRiD (Intersecting Grounds of Discrimination in Italy).
In Italia sono numerosi gli attori che si occupano di contrasto alle discriminazioni. Tuttavia, la maggior parte di essi si concentra esclusivamente su singoli fattori, come il genere, l’orientamento sessuale, la nazionalità, il colore della pelle, le convinzioni religiose, etc., tutte componenti che, assieme ad altre, formano la complessa identità di ciascuno di noi. Le identità dei singoli e le situazioni di discriminazione sono più complesse e sfaccettate, e da questa premessa muove la teoria intersezionale. Nel quadro delle attività inerenti il progetto INGRiD, la ricerca ha approfondito la nozione di intersezionalità e le sue applicazioni sociali e giuridiche.

 

Scopri come partecipare su isr.fbk.eu...
 

 

Data: 13 Luglio 2022