Religione

Contenuti correlati a "Religione"

Le rappresentazioni dell’aldilà nelle culture religiose

Le rappresentazioni dell’aldilà nelle culture religiose

 

Il 6 ottobre iniziano le conferenze del Centro Studi Religiosi presso il Collegio Fondazione San Carlo di Modena
In quale modo l’essere umano è stato in grado di donare senso alla propria esistenza terrena? Il nuovo di ciclo di conferenze del Centro Studi Religiosi della Fondazione San Carlo si intitola Immaginare l’altrove. Rappresentazioni dell’aldilà nelle culture religiose e cercherà di riflettere sulle modalità con le quali le diverse tradizioni religiose hanno rappresentato l’aldilà nel corso dei secoli.

 

Scopri il programma del ciclo su fondazionesancarlo.it...

 

Data: 21 Settembre 2020

Musulmani d'Italia

 

Guarda l'intervento del prof. Stefano Allievi, docente di Sociologia presso l'università di Padova, su «Musulmani d'Italia. Pluralismo religioso e libertà democratiche» organizzato dall'Istituto piemontese Antonio Gramsci alla moschea Taiba di Torino il 10 Marzo 2016.

 

Il video fa parte del kit formativo sull'Islam europeo realizzato in collaborazione con Mohammed Hashas

 

 

Data: 16 Settembre 2020

Dall'Islam in Europa all'Islam europeo

 

Segui l'intervista a Enzo Pace, docente di Sociologia e Sociologia delle religioni all'Università di Padova. A cura di Confronti. Mensile di religioni, politica, società

 

Il video fa parte del kit formativo sull'Islam europeo realizzato in collaborazione con Mohammed Hashas.

Data: 16 Settembre 2020

Libertà di culto

Libertà di culto, anche il Tar ribadisce diritto dei credenti a riunirsi

 

Un nuovo stop alla legge regionale lombarda sui luoghi di culto. Arriva questa volta dal Tar della Lombardia, in una sentenza dello scorso 1 luglio, pubblicata pochi giorni fa, relativa al ricorso presentato dagli evangelici di San Giuliano Milanese, comune dell’hinterland milanese.
Nel 2019 il sindaco della città, 39mila abitanti, 10 chilometri a Sud-Est di Milano, Marco Segala, ha vietato con due ordinanze l’uso di due luoghi, l’associazione culturale Sabil, ritrovo per i musulmani, e Punto Luce, della Congregazione Evangelica di San Giuliano. Per il primo cittadino (tra l’altro laureato in ingegneria gestionale con una tesi in valorizzazione del patrimonio pubblico immobiliare) la sala sarebbe stata un abuso edilizio. Ma gli evangelici hanno deciso di ricorrere al Tar, rappresentati dal noto costituzionalista Valerio Onida. E hanno vinto.

 

Continua a leggere su nev.it...
 

Data: 14 Settembre 2020

I “nuovi accordi” Stato-confessioni in Italia

I “nuovi accordi” Stato-confessioni in Italia tra bilateralità necessaria e diffusa

Contributo di Fortunato Freni Professore ordinario di Diritto ecclesiastico e canonico nell’Università degli Studi di Messina, Dipartimento di Giurisprudenza.

 

Con l’Accordo tra Stato e Chiesa cattolica del 1984, si è iniziata a stipulare, ai sensi degli artt. 7 e 8 Cost., una serie di intese tra il Governo italiano e le rappresentanze di alcune confessioni religiose, dando vita alla cosiddetta stagione dei “nuovi accordi”.
Questa espressione sta a significare che l’Italia repubblicana ha rinunciato all’uso dei cosiddetti pacta unionis - quali erano i Patti lateranensi che lo Stato aveva stipulato nel 1929 con la Chiesa cattolica per accordare a quest’ultima un trattamento di favore rispetto agli altri culti - e ha introdotto l’uso dei cosiddetti pacta libertatis et cooperationis. Tali “nuovi accordi”, pur disponendo normative particolari per le varie confessioni che le stipulano, lungi dal costituire discipline privilegiarie, devono consentire una fattiva cooperazione democratica tra le comunità spirituali e le istituzioni civili, finalizzata a un più ampio dispiegamento delle libertà sancite dalla Costituzione a tutela della dignità umana (principio di cooperazione), con i limiti e le garanzie previsti nella stessa Carta fondamentale.

 

Scarica il documento su statoechiese.it...
 

 

Data: 14 Settembre 2020

La cultura in Israele: un lusso superfluo?

La cultura in Israele: un lusso superfluo? Una storia di scelte, tra influenze d’Europa e d’Oriente

 

Durante una delle sue conversazioni con David Ben Gurion, il pittore Marc Chagall cercò di convincere il fondatore di Israele dell’importanza della cultura in un’epoca in cui la priorità assoluta del movimento sionista e del giovane Stato di Israele era di creare una nazione di soldati-agricoltori.

 

Continua a leggere su mosaico-cem.it...
 

Data: 14 Settembre 2020

Premio Istituto Sangalli per la storia religiosa 2020

Bando ‘Premio Istituto Sangalli per la storia religiosa 2020’

Al via la sesta edizione del ‘Premio Istituto Sangalli per la storia religiosa’, in collaborazione con l’Assessorato Università e Ricerca del Comune di Firenze, e con una giuria di prestigiosi studiosi italiani e stranieri. Anche quest’anno il nostro si affianca al ‘Premio Ricerca Città di Firenze’ e si indirizza a giovani ricercatori italiani e stranieri, ai quali viene offerta la possibilità di pubblicare monografie di storia religiosa dal medioevo all’età contemporanea, in prospettiva inter-disciplinare e inter-religiosa, in una collana dedicata presso la Firenze University Press. Scadenza del bando: 1° novembre 2020.

 

Consulta il bando...
 

 

Data: 08 Settembre 2020

Lilith: la libertà della prima donna creata da Dio

Lilith: la libertà della prima donna creata da Dio

La leggenda di Lilith, demone-femmina, possiede un’ampia letteratura diffusa sia in epoca antica, medievale e moderna. Questo mito affonda le sue origini nella religione mesopotamica e nei primi culti di quella ebraica che, insieme ad altri miti come ad esempio quello del diluvio universale, potrebbe averlo appreso dai babilonesi durante la prigionia degli ebrei a Babilonia.

Continua a leggere su Il chiasmo, magazine di treccani.it...

 

Data: 10 Agosto 2020