Pluralismo religioso

Contenuti correlati a "Pluralismo religioso"

L’islam francese

L’islam francese alla ricerca di un nuovo modello

 

Il Governo francese all’ascolto dei musulmani: nell’arco di soli tre giorni, le principali rappresentanze islamiche del paese sono state ricevute a varie riprese dalle autorità dello Stato per evocare le sfide che deve affrontare l’islam in Francia, in particolare la gestione territoriale delle moschee e il finanziamento del culto, mentre il presidente della Repubblica annunciava il suo intento di avviare una vasta riflessione in vista di una legge contro «i separatismi» che dovrebbe essere presentata in Parlamento a novembre.

 

Continua a leggere su osservatoreromano.va...

 

Data: 28 Settembre 2020

La storia della moschea a Pisa

La decisione del TAR Toscana sulla realizzazione della moschea a Pisa

Dai banchi della politica cittadina la vicenda della sala di culto per la comunità islamica pisana da un anno si era trasferita su quelli della giustizia amministrativa dove, nello scorso maggio, ha trovato un primo importante punto fermo.

 

Leggi la notizia sul magazine di cisp.unipi.it...
 

Per saperne di più

Da il post.it, "La lunga storia della moschea a Pisa"...
 

 

Data: 14 Luglio 2020

La sfida del pluralismo culturale e religioso

La sfida del pluralismo culturale e religioso

Negli ultimi decenni la presenza in Europa di donne e uomini portatori di istanze multiculturali e multireligiose ha accentuato il carattere plurale di culture e religioni, che prima appariva episodico ed appena evidente.
Pluralismo culturale e religioso sono sempre stati la linfa e il fondamento della convivenza civile; la libertà di pensiero, la diversità e il confronto delle opinioni sono necessarie in una società che intende essere sempre più democratica. Oggi vivere nel pluralismo culturale e religioso significa interrogarsi e mettere in discussione le forme classiche di fedeltà alla propria cultura o alla propria religione, ripensare le appartenenze, in apparenza indiscutibili, sforzarsi di creare un’identità religiosa che sembra meno forte ma che forse è più autentica e sincera.

 

Continua a leggere su Atlante, il magazine di treccani.it...
 

 

Data: 23 Giugno 2020

Il ritorno al sacro è una religione senza Dio?

Il ritorno al sacro è una religione senza Dio?

Un saggio di Carmelo Dotolo fa il punto sull’età post-secolare e traccia il panorama di un desiderio di spiritualità svincolata da dogmi e trascendenza. Una sfida per la teologia cristiana
«Forse ci rimane soltanto l’assenza di Dio. Accettata e vissuta pienamente, quell’assenza è una forza viva, un mysterium tremendum »: le parole accorate di George Steiner, forse il più grande critico letterario degli ultimi decenni, scomparso poco più di un mese fa, fanno da viatico a un saggio appena edito da Queriniana che ha per titolo Dio, sorpresa per la storia. Per una teologia post- secolareì

 

Leggi l'intervista su avvenire.it...

Puoi consultare una scheda del libro nei Consigli di lettura di Pars...

Data: 17 Marzo 2020

Le proiezioni collettive della libertà religiosa

Il periodico telematico Stato e Chiese propone un contributo di Andrea Fucillo che riproduce il testo, rielaborato e con aggiunta delle note, della relazione presentata al Convegno Nazionale Adec sul tema "Costituzione, religione e cambiamenti nel diritto e nella società" (Pisa, 18-19 ottobre 2018). Titolo dell'intervento di Fucillo Le proiezioni collettive della libertà religiosa.

 

SOMMARIO: 1. Le proiezioni delle religioni nei rapporti giuridici collettivi - 2. “La dimensione collettiva dell’esperienza religiosa e teorizzazione giuridica costituzionale (1948-2018)” - 3. “Autonomia della ‘confessione’ islamica e neo-giurisdizionalismo. ‘Crisi’ della laicità? Le risorse della laicità come pluralismo confessionale e ‘culturale’” - 4. “La definizione della nozione di Confessione religiosa nel prisma della giurisprudenza: un’analisi dell’ordinamento giuridico italiano” - 5. “La funzione nomopoietica dell’art. 20 della Carta Costituzionale” - 6. “Autonomia confessionale e sistema delle fonti del diritto ecclesiastico. Riforma del Terzo settore e tutela della privacy: un banco di prova per la produzione normativa confessionale” 7. “Ambiente, creato, sviluppo umano integrale. Dimensione religiosa collettiva e prospettiva ecologica” - 8. “La tutela dei luoghi sacri naturali: valori spirituali e patrimonio bioculturale nell’ordinamento giuridico italiano” - 9. “Proselitismo porta a porta, attività organizzativa delle confessioni religiose e norme europee sulla tutela della privacy” - 10. ... Per una riflessione!

 

Scarica l'articolo da Stato e Chiese...

Data: 14 Giugno 2019

Libertà di religione e spazi per il culto tra consolidate tutele e nuove comunità religiose

La rivista online Stato e Chiese pubblica un intervento di Paolo Cavana, docente di diritto ecclesiastico dell'Università LUMSA di Roma, dal titolo "Libertà di religione e spazi per il culto tra consolidate tutele e nuove comunità religiose"

Il contributo, sottoposto a valutazione, riproduce il testo - ampliato e con note - della relazione letta in occasione della Giornata di studio sul tema “Libertà religiosa e nuovi equilibri nelle relazioni tra Stati e confessioni religiose”, organizzata dalle Cattedre di Diritto ecclesiastico e Diritto canonico dell’Università Giustino Fortunato (Benevento, 24 novembre 2017), in corso di pubblicazione nei relativi Atti.

Vai sul sito statoechiese.it e scarica l'intervento...

Data: 07 Giugno 2019