Islam

Contenuti correlati a "Islam"

Mussulmani buoni e mussulmani cattivi

David Brophy: Mussulmani buoni e mussulmani cattivi nel Xinjiang

 

Presentiamo qui il secondo articolo della serie sul Xinjiang, pubblicato originariamente il 9 luglio 2019 su Made in China Journal con il titolo “Good and Bad Muslims in Xinjiang” e quindi pubblicato in italiano su Dinamopress lo scorso 11 gennaio per la traduzione di GioGo.
Una vasta rete di campi d’internamento pronti per chi abbia dato il minimo segno di “estremismo”, dove, stando ad alcuni ex-detenuti, i mussulmani sono spinti ad abiurare. Chiusura e demolizione di moschee e occhiuta sorveglianza di quelle ancora aperte. Restrizioni severe all’osservanza del ramadan, sufficienti a dissuadere i fedeli più tiepidi. Sono alcuni dei capi d’accusa rivolti contro il repulisti antislamico della Repubblica Popolare di Cina, che secondo alcuni attivisti costituirebbe una vera e propria messa al bando della religione islamica. Le autorità si sono indignate e si sono stupite, rispondendo che stanno solo applicando le norme internazionali per la repressione del terrorismo e della radicalizzazione.

 

Continua a leggere su sinosfere.com...
 

Leggi anche il primo articolo della serie sul Xinjiang pubblicato su sinosfere.com, Darren Byler: Prigioni all’aria aperta. Sorveglianza preventiva e imprigionamento delle comunità nel nord ovest della Cina...
 

 

Data: 03 Febbraio 2021

T-arab. Voci arabe

T-arab. Voci arabe

 

La rubrica di Oasis sulla musica araba. Una canzone a settimana in qualunque variante linguistica, dal dialetto marocchino alla fushā, per capire i fenomeni sociali, politici e religiosi dell'altra sponda del Mediterraneo

 

Continua a leggere su oasiscenter.eu...
 

 

Data: 27 Gennaio 2021

Fratellanza come antidoto al terrorismo

Il concetto di fratellanza come antidoto al terrorismo
Intervista alla giornalista Asmae Dachan, a cura di Joshua Evangelista

 

Asmae Dachan è una giornalista marchigiana di origine siriana che da anni scrive di Medio Oriente e Nord Africa, migrazioni, diritti umani e dialogo interreligioso. Ha pubblicato romanzi tra cui “Il silenzio del mare” (Castelvecchi, 2017) e ha vinto numerosi premi giornalistici per i suoi reportage sulla Siria. Il 2 giugno 2019 è stata insignita del titolo di Cavaliere dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana. Nel 2021 uscirà per le Edizioni Paoline un volume corale sull'enciclica "Fratelli tutti" al quale sta lavorando insieme a ricercatrici, docenti, teologhe e giornaliste. Le abbiamo chiesto come ripensare un dialogo interreligioso concreto, che tenga conto anche della lotta al terrorismo di matrice confessionale. Una sfida che coinvolge tutti.

 

Continua a leggere su gariwo.net...
 

Data: 30 Dicembre 2020

Tradurre i Salmi nella lingua del Corano

Tradurre i Salmi nella lingua del Corano: l’esperimento di Mohammad al-Sadeq Hussein

Negli anni ’50, un intellettuale musulmano e un frate domenicano collaborarono a una traduzione araba del Salterio. Un raro esempio di lavoro islamo-cristiano su un testo biblico

 

Nel 1961, la casa editrice cairota Dār as-Salām diede alle stampe una traduzione araba dei Salmi realizzata da un intellettuale musulmano, Mohammad al-Sadeq Hussein, con la partecipazione del domenicano francese Serge Laugier de Beaurecueil. Questo raro esempio di lavoro islamo-cristiano su un testo biblico, a cui prese parte anche il futuro Arcivescovo di Algeri Henri Teissier, recentemente scomparso, rimane straordinario nel suo genere, come straordinaria fu l’atmosfera culturale in cui il progetto vide la luce. Fatto ancor più notevole, la resa araba, prodotta sostanzialmente a partire dalla Bible de Jérusalem, ottenne l’imprimatur del Vicario Apostolico di Alessandria dei Latini. Nonostante il suo statuto eccezionale, quest’opera non è stata oggetto, a quanto mi risulta, di alcun studio specifico.

 

Continua a leggere su oasiscenter.eu...

Data: 30 Dicembre 2020

Islam politico, divisioni e coraggio

Islam politico, divisioni e il coraggio di sfidare il potere. L’eredità della Primavera araba 10 anni dopo

 

Nell’interconnessione di una serie di eventi e proteste che hanno avuto un carattere eterogeneo in tutta la Regione, con esiti e conseguenze mai uguali, oggi il Medio Oriente, e in particolare il mondo arabo, è un mondo «diverso, anche se in superficie non sembra», spiega a Open Matteo Colombo, Pan-European Junior Fellow dell’ ECFR e Associate Research Fellow ISPI. «Sono cambiamenti che si può far fatica a vedere perché si trovano sotto la superficie».
Nel 2015 la giuria del Nobel per la pace consegnò il premio al Quartetto del dialogo nazionale tunisino. Un riconoscimento agli sforzi di un Paese indicato, spesso, come l’unico che sia riuscito ad avere una transizione democratica dopo le proteste iniziate del 2010. «Sicuramente, proprio guardando al caso tunisino, una delle grandi eredità della primavera araba è l’ascesa dell’Islam politico. Partiti una volta estromessi sono entrati a pieno titolo nell’arena politica». È il caso del partito islamista Ennahda che con 54 deputati detiene la maggioranza in parlamento.

 

Continua a leggere su open.online...
 

 

Data: 22 Dicembre 2020

La destra hindu e i matrimoni interreligiosi

In India la destra hindu non vuole i matrimoni interreligiosi

 

“Love Jihad” (“Jihad dell’amore”) è un’espressione islamofoba utilizzata dall’estremismo hindu per descrivere un presunto complotto portato avanti dalla minoranza musulmana del paese per sedurre, sposare e convertire le donne e raggiungere l’obiettivo della “sostituzione demografica”. A fine novembre in Uttar Pradesh è stata votata una legge che vieta la conversione ai fini del matrimonio, in base alla quale almeno dieci persone sono state arrestate e diversi matrimoni interreligiosi sono stati interrotti.

 

Continua a leggere su ilpost.it...
 

 

Data: 22 Dicembre 2020

Libro di testo pieno di falsità sull’Islam

Libro di testo Mondadori pieno di falsità sull’Islam, indignazione web dei musulmani

 

Dilagano in queste ore le critiche nei confronti del testo scolastico di Storia di Vittoria Calvani (Mondadori, 2018), una delle pagine del testo, che in queste ore sta facendo il giro del web, contiene errori grossolani ed assurdità sull’Islam. Numerosi genitori musulmani ci stanno segnalando la gravità delle affermazioni riportate nel libro di testo.

 

Continua a leggere su laluce.news...
 

Leggi anche l'opinione di Shirin Ramzanali Fazel sull'argomento nell'articolo "Io e l’Islam" (paragrafo Muhammad e il Corano), tratto dal numero 13 di Diaspore. Quaderni di ricerca.
Scarica il contributo di Shirin Ramzanali Fazel su edizionicafoscari.unive.it...

Per approfondire segui il kit formativo di Pars sui manuali scolastici...
 

 

Data: 22 Dicembre 2020

Psicanalisi di una rivoluzione

Psicanalisi di una rivoluzione

 

«La psicanalisi? Non ci serve, noi abbiamo l’Islam». È una delle prime battute che, nel film Un divano a Tunisi, accoglie Selma, psicanalista di origine tunisina che torna da Parigi in patria per stendere i connazionali sul lettino. Bella idea, questa dell’esordiente franco-tunisina Manele Labidi. La commedia, che ha vinto il Premio del Pubblico alla Mostra di Venezia 2019, esplora infatti con ironia un tema cruciale del nostro tempo: la secolarizzazione che, dall’Europa, si estende verso il continente africano, familiarizzando le società più conservatrici con una idea di laicità che potrebbe riservare sorprese.  

 

Continua a leggere su oasiscenter.eu...
 

Data: 01 Dicembre 2020

Corsi di formazione per insegnanti 2020/2021

Corsi di formazione per insegnanti 2020/2021
 

Nell'ambito delle iniziative del Master Plures-Pluralismo religioso e sapere storico, FSCIRE organizza corsi di formazione per docenti di ogni ordine e grado, che hanno la finalità di accrescere la conoscenza dei fenomeni interreligiosi e interculturali in relazione al pluralismo religioso ed etnico, conoscenza fondamentale per fronteggiare le attuali ed emergenziali sfide sociali e per costruire una cultura di dialogo e convivenza. I corsi saranno erogati in modalità di e-learning sincrono e sono: - Storia e culture delle tre religioni abramitiche, dicembre 2020 – gennaio 2021
- Analfabetismo religioso in Europa - febbraio 2021
- I fondamentalismi e Le religioni di fronte alla Shoah, marzo 2021
- Lezioni sul Concilio Vaticano II (1859-1965) e Stato e Chiesa in Italia, marzo 2021

 

Scopri di più sui corsi in programma e come iscriverti su fscire.it...
 

I corsi sono presenti sulla piattaforma del MIUR S.O.F.I.A.

Data: 16 Novembre 2020

L’esercizio della libertà religiosa sul lavoro

“L’esercizio della libertà religiosa sul luogo di lavoro. Una ricerca fra diritto e psicologia sociale”

Presentazione del lavoro di ricerca - 17 novembre 2020, ore 15

 

L’iniziativa si colloca nell’ambito del progetto di ricerca ORaTe Organizzazione del lavoro e Tutela dell’identità religiosa finanziato come progetto competitivo per ricercatori a tempo determinato (RTD) dell’Università di Firenze bando 2020-2021

 

Scopri come partecipare su olir.it...
 

Data: 16 Novembre 2020