Diritti

Contenuti correlati a "Diritti"

“Chiesa, chiedici scusa”

“Chiesa, chiedici scusa”. La lettera delle donne cristiane

Continuano ad arrivare adesioni alla lettera aperta intitolata “Chiesa chiedici scusa”, che denuncia l’impianto patriarcale e androcentrico delle istituzioni religiose e della società. “Se la chiesa cattolica teme uno scisma al suo interno – per le manovre squallide ordite dal conservatorismo – dovrebbe pure interrogarsi dell’eventualità di uno scisma da parte delle donne” si legge nella premessa della lettera, che per sottotitolo recita: “La pace nel mondo non può fare a meno delle scuse alle donne da parte delle gerarchie ecclesiastiche”.

Leggi la notizia su nev.it...
 

Per saperne di più:

Leggi la lettera "Chiesa, chiedici scusa" su cdbitalia.it...
 

Data: 14 Luglio 2020

La storia della moschea a Pisa

La decisione del TAR Toscana sulla realizzazione della moschea a Pisa

Dai banchi della politica cittadina la vicenda della sala di culto per la comunità islamica pisana da un anno si era trasferita su quelli della giustizia amministrativa dove, nello scorso maggio, ha trovato un primo importante punto fermo.

 

Leggi la notizia sul magazine di cisp.unipi.it...
 

Per saperne di più

Da il post.it, "La lunga storia della moschea a Pisa"...
 

 

Data: 14 Luglio 2020

L’impegno civile di una musulmana a Milano

L’impegno civile di una musulmana a Milano

Dal consiglio d’istituto dei figli al Consiglio comunale, passando per le associazioni dei quartieri e l’attivismo nella comunità islamica. Sapendo di aver accesso a più mondi, Sumaya Abdel Qader ha voluto giocarsi in prima persona.

Sumaya Abdel Qader è consigliera comunale a Milano e una delle fondatrici dei Giovani Musulmani d’Italia (GMI). Il suo ultimo libro è “Quello che abbiamo in testa” (Mondadori). L’intervista fa parte della serie "Voci dell'Islam italiano", realizzata nell’ambito del progetto "L'Islami in Italia. Un'identità in formazione".

Leggi l'intervista a Sumaya Abdel Qader su Oasiscenter.eu...

Data: 24 Marzo 2020

L’impegno civile di una musulmana a Milano

L’impegno civile di una musulmana a Milano

Dal consiglio d’istituto dei figli al Consiglio comunale, passando per le associazioni dei quartieri e l’attivismo nella comunità islamica. Sapendo di aver accesso a più mondi, Sumaya Abdel Qader ha voluto giocarsi in prima persona.

Sumaya Abdel Qader è consigliera comunale a Milano e una delle fondatrici dei Giovani Musulmani d’Italia (GMI). Il suo ultimo libro è “Quello che abbiamo in testa” (Mondadori). L’intervista fa parte della serie "Voci dell'Islam italiano", realizzata nell’ambito del progetto "L'Islami in Italia. Un'identità in formazione".

Leggi l'intervista a Sumaya Abdel Qader su Oasiscenter.eu...

Data: 24 Marzo 2020

Annuario italiano dei diritti umani

L'Annuario italiano dei diritti umani è una pubblicazione periodica curata dal Centro diritti umani dell'Università di Padova. L'edizione in lingua italiana è pubblicata con Padova University Press (Marsilio Editori (Venezia)per le edizioni 2011-2015); l'edizione in lingua inglese è pubblicata da Peter Lang International Academic Publishers (Bruxelles).
L'Annuario intende, di anno in anno, fare il punto su come il sistema internazionale di monitoraggio dei diritti umani valuta l'azione dell'Italia, per favorire un dibattito informato e trasparente su questo fondamentale aspetto della vita pubblica.

Continua a leggere su unipd-centrodirittiumani.it

Data: 29 Novembre 2019

Una prospettiva buddhista: il Liberation prison project

«I principi fondanti del buddhismo costituiscono una visione ed un’interpretazione della sofferenza umana, dukka, di cui l’intera umanità è permeata. La metafora della malattia e del medico curante esprime bene l’impostazione del buddhismo nei confronti della sofferenza: «Considera te stesso come malato, il Buddha come tuo medico e il dharma la medicina per guarire». In tal senso, è possibile individuare le “malattie” basilari di cui la mente è afflitta (desiderio, rabbia, ignoranza) e le loro derivazioni sociali, quali l’ingiustizia politica ed economica, la guerra, la violenza, il degrado ambientale.»

di Maria Grazia Sacchi (Liberation prison project Italia) per Confronti
13 settembre 2018

Continua a leggere l'articolo

Visita il sito Liberation prison project Italia

 

Data: 14 Settembre 2018

La libertà di culto delle persone detenute

«Nella riforma dell’ordinamento penitenziario si punta sulla responsabilizzazione del soggetto detenuto e sulla ridefinizione delle misure alternative, seguendo il principio fondamentale della funzione rieducativa della pena. L’importanza della tutela della libertà religiosa all’interno del sistema carcerario.»

intervista a Mauro Palma (garante dei diritti dei detenuti, fondatore dell’associazione Antigone) a cura di Stefania Sarallo (redazione Confronti)
2 marzo 2018

Continua a leggere l'articolo

Data: 07 Giugno 2018