Chiesa cattolica

Contenuti correlati a "Chiesa cattolica"

Un cattolico alla Casa Bianca divide i vescovi americani

Un cattolico alla Casa Bianca divide i vescovi americani

 

C’è un dato che emerge con forza dagli ultimi mesi convulsi e drammatici della vita politica statunitense: nessuno dei protagonisti o contendenti coinvolti può o vuole fare a meno della Bibbia e della sua forza evocatrice. Il contenuto religioso ritornava in modo dirompente sia tra i manifestanti che assaltavano il congresso – “Gesù salva”, “Nancy Pelosi è satana” si leggeva su vari cartelli – sia nel momento in cui Joe Biden prestava giuramento su un’antica e voluminosa Bibbia di famiglia.
Gesù insomma è ovunque, anche nel nuovo congresso dove solo uno dei nuovi eletti si dichiara non credente (mentre circa un quarto degli americani, il 26 per cento, si descrive come agnostico, ateo o comunque con nessuna appartenenza religiosa). È quanto rileva il Pew research center, istituto che fotografa costantemente i mutamenti sociali e demografici degli Stati Uniti.

 

Continua a leggere su internazionale.it...
 

Leggi anche Tre nodi aggrovigliati per il presidente cattolico su avvenire.it...
 

 

Data: 03 Febbraio 2021

Il 2021 è l’Anno Santo dei Domenicani

Il 2021 è l’Anno Santo dei Domenicani

 

Nel corso dell’anno, nonostante la pandemia in atto abbia costretto a ridurre le manifestazioni, sono in programma diversi eventi: i più significativi sono quelli del 24 maggio (traslazione di san Domenico) e 4 agosto (dies natalis del santo e festa cittadina) “con la speranza che, in una di queste due date, il Santo Padre Francesco venga a benedire questo anno con la sua presenza a Bologna”, come ha scritto padre Davide Pedone, priore del convento, su “Bologna Sette-Avvenire” di domenica 3 gennaio.

 

Continua a leggere su agensir.it...
 

 

Data: 13 Gennaio 2021

Dove sente, ascolta

Dove sente, ascolta
La comunicazione controcorrente di Francesco

 

Si può comunicare ascoltando? Viviamo in un tempo nel quale sembra che se non abbiamo l’ultima parola abbiamo “perso” nella comunicazione. Lo vediamo ogni giorno nei talk show televisivi e nei dibattiti tra esponenti politici. Lo sperimentiamo personalmente sui social network (la piazza più frequentata oggigiorno), dove se non pubblichiamo l’ultimo tweet o il post conclusivo, sembra che usciamo sconfitti da una conversazione, qualsiasi ne sia stato il tema. Papa Francesco ha ribaltato questo paradigma funzionalista della comunicazione, che considera il comunicare un’arma per vincere contro l’altro e lo ha riportato al suo valore primario: un dono, un’opportunità, che ci aiuta a crescere insieme all’altro.

 

Continua a leggere su Lingua italiana il magazine di treccani.it...
 

Data: 30 Dicembre 2020

Stelle e rose nel giardino di Juan Diego

Stelle e rose nel giardino di Juan Diego

 

Maria è il cielo stellato: l’associazione diviene così semplice, così spontanea quasi. Così come naturalmente i versi di Torquato Tasso della sua Qual rugiada, qual pianto sembrano dipingere la mente, scandendo nella memoria immagini e fruscii, echi nel cuore della presenza della Vergine Maria: «Qual rugiada o qual pianto / quai lagrime eran quelle / che sparger vidi dal notturno manto / e dal candido volto de le stelle? / E perché seminò la bianca luna / di cristalline stelle un puro nembo / e l’erba fresca in grembo?». Sembra intravedere in quell’ultima parola — «grembo» — il ventre della Vergine Maria: «benedetto il grembo tuo, Gesù».
Juan Diego Cuauhtlatoatzin (1474-1548) non poteva — certamente — conoscere quell’espressione fino a quando non si convertì al cristianesimo. Fu uno dei primi indios a ricevere il sacramento del battesimo, grazie ad alcuni frati francescani, tra i primi missionari nelle terre messicane.

 

Continua a leggere su osservatoreromano.va...
 

 

Data: 15 Dicembre 2020

Tentazione

Tentazione

 

Non ha mancato di suscitare polemiche la notizia che a breve anche la liturgia adotterà una nuova traduzione del Padre nostro. A Messa diremo quindi «Non abbandonarci alla tentazione, ma liberaci dal male» (Matteo 6,13), al posto del tradizionale «Non ci indurre in tentazione, ma liberaci dal male» che abbiamo imparato fin da piccoli. Il cambiamento avverrà per fasi: molte diocesi hanno deciso di adottare la nuova versione del messale in lingua italiana, che contiene diversi cambiamenti, tra cui quelli al testo del Padre nostro, a cominciare dall’inizio del nuovo anno liturgico (29 novembre, prima domenica di Avvento). La “novità” diventerà obbligatoria a partire dalla Pasqua 2021 (4 aprile).
Se i critici presentano questa decisione come un abbandono della tradizione, una più attenta riflessione ci fa invece scoprire che la nuova versione rende meglio il senso dell’originale greco, mentre quella vecchia rischia di essere fuorviante: potrebbe portare a pensare che Dio si compiaccia di spingere al male. Ma che cosa realmente significa l’ultima richiesta della preghiera insegnata da Gesù? In che cosa consiste la tentazione di cui parla?

 

Continua a leggere su aggiornamentisociali.it...
 

 

Data: 24 Novembre 2020

Cattolici e protestanti contro l'antisemitismo

Cattolici e protestanti tedeschi insieme contro l'antisemitismo

 

Le principali chiese protestanti e cattoliche della Germania hanno annunciato piani per una campagna da lanciare nel gennaio 2021 al fine di incoraggiare i cristiani a prendere una posizione chiara contro l'aumento dell'antisemitismo, riconoscendo che ha anche radici cristiane.

«Deve essere chiaro che l'antisemitismo è un peccato e contraddice tutto ciò che il cristianesimo rappresenta», ha detto il vescovo Heinrich Bedford-Strohm, presidente del consiglio della Chiesa evangelica in Germania (Ekd), in un videomessaggio in una conferenza stampa a Berlino presentando la campagna.

 

Continua a leggere su riforma.it...
 

Data: 24 Novembre 2020

L’esercizio della libertà religiosa sul lavoro

“L’esercizio della libertà religiosa sul luogo di lavoro. Una ricerca fra diritto e psicologia sociale”

Presentazione del lavoro di ricerca - 17 novembre 2020, ore 15

 

L’iniziativa si colloca nell’ambito del progetto di ricerca ORaTe Organizzazione del lavoro e Tutela dell’identità religiosa finanziato come progetto competitivo per ricercatori a tempo determinato (RTD) dell’Università di Firenze bando 2020-2021

 

Scopri come partecipare su olir.it...
 

Data: 16 Novembre 2020

Il Patto educativo globale

Il Patto educativo globale, speranza per il futuro

 

Lo scorso 13 ottobre si è svolta presso la Pontificia Università Antonianum di Roma, la tavola rotonda «Il villaggio dell’educazione», che si inserisce nel dibattito sul Patto educativo globale promosso da Papa Francesco nel suo «Messaggio per il lancio del patto educativo» del 12 settembre 2019. La tavola rotonda, curata dall’università Lumsa e dalla Pontificia Accademia Mariana, ha visto fra i relatori: padre Cecchin, o.f.m., presidente della Pontificia Accademia Mariana Internazionale; padre Vidales, o.f.m, rettore della stessa università francescana; l’arcivescovo Zani, segretario della Congregazione per l’educazione cattolica; i ministri italiani Manfredi (Miur) e Bonetti (Pari opportunità e famiglia); De Palo (Forum famiglie); il dottor d’Andrea (Rondine - Cittadella della pace); il presidente del CdA della Lumsa, il cardinale Lajolo; il Segretario Generale della Grande Moschea di Roma di Roma, Abdlellah Redouane; l’imam della Grande Moschea di Roma, Nader Akkad e il sindaco di Roma, Raggi. A coordinare l’incontro, don Giovanni Emidio Palaia, docente di Teologia morale all’università Lumsa di Roma

 

Continua a leggere su osservatoreromano.va...
 

Data: 19 Ottobre 2020