Un cattolico alla Casa Bianca divide i vescovi americani

Un cattolico alla Casa Bianca divide i vescovi americani

 

C’è un dato che emerge con forza dagli ultimi mesi convulsi e drammatici della vita politica statunitense: nessuno dei protagonisti o contendenti coinvolti può o vuole fare a meno della Bibbia e della sua forza evocatrice. Il contenuto religioso ritornava in modo dirompente sia tra i manifestanti che assaltavano il congresso – “Gesù salva”, “Nancy Pelosi è satana” si leggeva su vari cartelli – sia nel momento in cui Joe Biden prestava giuramento su un’antica e voluminosa Bibbia di famiglia.
Gesù insomma è ovunque, anche nel nuovo congresso dove solo uno dei nuovi eletti si dichiara non credente (mentre circa un quarto degli americani, il 26 per cento, si descrive come agnostico, ateo o comunque con nessuna appartenenza religiosa). È quanto rileva il Pew research center, istituto che fotografa costantemente i mutamenti sociali e demografici degli Stati Uniti.

 

Continua a leggere su internazionale.it...
 

Leggi anche Tre nodi aggrovigliati per il presidente cattolico su avvenire.it...
 

 

Data Creazione:
Mer, 03/02/2021 - 06:33