Libertà di culto

Libertà di culto, anche il Tar ribadisce diritto dei credenti a riunirsi

 

Un nuovo stop alla legge regionale lombarda sui luoghi di culto. Arriva questa volta dal Tar della Lombardia, in una sentenza dello scorso 1 luglio, pubblicata pochi giorni fa, relativa al ricorso presentato dagli evangelici di San Giuliano Milanese, comune dell’hinterland milanese.
Nel 2019 il sindaco della città, 39mila abitanti, 10 chilometri a Sud-Est di Milano, Marco Segala, ha vietato con due ordinanze l’uso di due luoghi, l’associazione culturale Sabil, ritrovo per i musulmani, e Punto Luce, della Congregazione Evangelica di San Giuliano. Per il primo cittadino (tra l’altro laureato in ingegneria gestionale con una tesi in valorizzazione del patrimonio pubblico immobiliare) la sala sarebbe stata un abuso edilizio. Ma gli evangelici hanno deciso di ricorrere al Tar, rappresentati dal noto costituzionalista Valerio Onida. E hanno vinto.

 

Continua a leggere su nev.it...
 

Data Creazione:
Lun, 14/09/2020 - 21:55